Incontra Yogesh, Security Awareness Campaign Lead

Ascolta Yogesh costruirsi la carriera dei suoi sogni. In passato ha lavorato in Vodacom Shared Services in India e ora lavora come Security Awareness Campaign Lead qui in Regno Unito.


22 Marzo 2018

Vodacom e` una vera azienda global che mette in contatto milioni di persone con i loro cari, centinaia di business con le loro future opportunita` e milioni di cose che connettono il nostro mondo. Siamo anche un`Azienda con una grande raison d'être, milgiorando il futuro delle comunita` in alcune delle zone piu` critiche del nostro pianeta. Cosa significa questo per chi lavora in Vodacom? La natura globale del nostro business e l`incentivazione a fare spostamenti interni mi permettono di avere "un mondo di opportunita`" da esplorare. Ho iniziato a lavorare in Vodacom a Dicembre 2010. Ero il primo membro del team Marketing & Communications nel neo-nato Shared Services Centre in India. E` stato come lavorare in una start-up, c`era grande energia e movimento, ma con l`equilibrio che deriva da una solida leadership con una storia decennale alle spalle. Lavorando a stretto contatto con la leadership (ad un certo punto ero il membro piu` giovane che riporatava direttamente al CEO) e con le mie contro-parti nel Gruppo, abbiamo cominciato a costruire la funzione Marketing & Communication passo dopo passo. Essendo una nuoa organizzazione, c`era sempre qualocosa da fare - dal formulare un nuovo employer brand, ingaggiare i nostri dipendenti, rinforzare la fiducia del nostri global business partner nelle shared services - non c`era mai un momento tranquillo. In questi primi anni la mia crescita personale si e` sviluppata di pari passo con la crescita delle shared services (1 persona su 5 che lavora in Vodacom oggi ha lavorato nelle Shared Services). Iniziando come Assistant Manager in un ruolo da individual contributor, pian piano sono riuscito a gestire un piccolo ma super-achiver team. Ho visitato Londra per la prima volta a Dicembre 2011 per la Global Internal Communications Conference e ho anche visitato il nostro pittoresco campus in Newbury, la casa di Vodacom. Negli anni a seguire ho avuto altre opportunita` di visitare il Regno Unito e grazie alle interazioni stimolanti avute coi colleghi di Vodacom Group, e` nato in me il desiderio di lavorare in un ruolo global. Da quel momento ho continuato a cercare la giusta opportunita` per realizzare la mia ambizione e spostarmi internamente. Quando lavori per una grande organizzazione per un lungo periodo di tempo, il cambiamento e` l`unica costante. In sei anni di collaborazione con Vodacom in India, sono stato testimone di numerosi cambiamenti organizzativi. Non c`e busogno di dire che quei cambiamenti sono stati sfidanti per me, e ci sono stati momenti dove mi e` sembrato di essere di fronte a scelte determinati di carriera. Erano situazioni "prendi o lascia" - avrrei intrapreso la via piu` semplice oppure avrei resistito facendo leva sulla reputazione che mi ero costruito cosi` meticolosamente? Ho deciso di resistere perche` non avevo ancora raggiunto quello che mi ero prestabilito. Non e` stata una scelta facile, ma una delle piu` ponderate. Quelli sono stati i momenti in cui il supporto dei miei colleghi e del mio line manager e` stato all`apice. Ricordo che nell`estate nel 2016 ero costretto a letto a causa di riccorrenti periodi di malattie. Non ero ancora tornato al lavoro quando il mio manager mi ha chiamato per informarmi che era a conoscenza di un progetto global e che voleva qualcuno che lo aiutasse part-time. Avrei dovuto occuparmi di questo ruolo oltre che del mio lavoro quotidiano. Il mio manager mi ha chiesto: sei pronto per questa sfida? Si! E` stata una decisione istintiva. Ho allargato la responsabilita` del mio ruolo, e ho iniziato a supportare il team Group Corporate Security per creare assets che potessero aiutarci a rendere la sicurezza piu` ingaggiante per in nostri colleghi. La relazione che avevo instaurato coi colleghi in India e il supporto eccezionale da parte delle nostre agezie ha fatto si` che creassimo un lavoro davvero straordinario. A quei tempi non potevo immaginare quanto quel progetto part time avrebbe segnato il mio futuro. Nell`Agosto del 2016, il team Group Corporate Security ha iniziato un processo di selezione con l`obiettivo di accrescere la consapevolezza sul tema della sicurezza e formare la funzione attraverso una risorsa full-time. Ho mandato la mia candidatura tramite l`Internal Job Placement Program (una delle tante iniziative che abbiamo) e me lo aggiudicai dopo diversi step di selezione. A fine 2016, esattamente 6 anni dopo aver iniziato il mio percorso in Vodacom, mi stavo preparando a trasferirmi nel Regno Unito e realizzare il sogno che avevo custodito per cosi` tanto tempo. In quei 6 anni con le Shared Services in India non avevo solo imparato il mestiere, ma avevo imparato molto sulla vita e sul fare accadere le cose anche quando sei nell`occhio del ciclone. Sarebbe successo se non avessi lavorato per Vodacom? Probabilmente no. Sto lavorando in Vodacom nel nostro HQ global da un anno ormai. Il mio ruolo attuale mi da` l`opportunita` di creare un futuro digitale sicuro per i nostri clienti, lavorando con colleghi fantastici in giro per il mondo. Il mio primo anno in un nuovo ruolo, in un nuovo Paese, e in una nuova cultura e` stato un percorso graduale, tutto grazie al mio attuale Line Manager e anche al fantastico team con cui lavoro. Lavorare con il team Group Corporate Security a Londra m ha dato una serie di vantaggi che provengono dall`essere parte di un team veramente diverso dove ci rispettiamo a vicenda e cresciamo grazie ai punti di forza di ciascuno e alle nostre divergenze di opinioni. In Vodacom oggi stiamo costruendo una nuova strategia per diventare una Digital Telco. Ci stiamo preparando a lavorare in modi diversi, ridefinendo il ruolo che giocheremo in un questa nuova normalita`. Ogni giorno entro in ufficio sapendo che imparero` e faro` cose nuove. Stiamo costruendo quello che sara` il futuro per gli altri, e lo stiamo creando oggi qui in Vodacom. In Vodacom il futuro e`straordinario. Ready? So che io lo sono. Tu?